Struffoli in barattolo

Condividi sui social!

 I signori STRUFFOLI sono molto noti nella tradizione Campana. Dolce che fu portato nel Golfo di Napoli dalla popolazione dei Greci, ai tempi di Partenope. Da questo, possiamo anche capire con precisione il perché di questo strano nome: difatti, la parola “struffoli” deriva da “strongoulos” che vuol significare arrotondato. Super golosi, stuzzicano il palato di tutti e a me… come ogni anno ricordano il vero profumo dei giorni festivi che anticipano e seguono il Natale! ^_^

struffoli napoletani

separatore fely'sbakery

Cosa sono?

Questo dolce tipico della tradizione napoletana si compone da numerose palline di pasta, fatte con farina, uova, zucchero, burro ed aromi; gli struffoli napoletani, vengono poi cotti in olio bollente o strutto e, dopo averli lasciati raffreddati vengono avvolti dal miele caldo. Per decorarli, poi, vengono aggiunti dei pezzetti di zucchero, frutta candita o diavoletti.Ad ogni modo, in giro per l’Italia troviamo delle varianti degli struffoli napoletani molto simili agli originali. Ad esempio, nella Marche, Abruzzo, Molise ed alcune zone del Lazio questo dolce è chiamato cicerchiata; nella Basilicata e Calabria, invece, troviamo la cicerata. Spostandoci nella Ciociaria e più precisamente nei dintorni di Ceccano, con lo stesso nome degli struffoli napoletani viene indicato il nome di un dolce per Carnevale diffuso con il nome di castagnole nel resto dell’Italia. Infine, a Taranto e nella provincia li chiamano sannacchiudere, mentre che la città di Lecce li indentifica con il nome di purceduzzi ossia porcellini dolci.

Ingredienti per Struffoli:

(circa 1kg)

  • 3 uova BIO
  • farina 600 gr
  • 50 grammi di burro
  • 100 gr di zucchero
  • un bicchierino di anice
  • buccia li dilimone grattugiata
  • sale
  • un pizzico di bicarbonato
  • olio per friggere (io ho scelto Oleifici Mataluni)
  • 250 grammi di miele millefiori o di acacia
  • codette colorate, cedr, cioccolato in scaglie

separatore fely'sbakery
Preparazione degli Struffoli:

Su di una spianatoia di legno formare con la farina una fontana, mettere al centro 3 uova intere, 50 grammi di burro ammorbidito, un bicchierino di anice, la buccia d limone grattugiato, il sale, il bicarbonato: incominciate ad impastare con le mani delicatamente.

Lavorate l’impasto fino a quando non si stacca dalle mani.

Formate dei  bastoncini tubolari regolari e tagliateli a pezzi piccoli. Successivamente scaldate in una padella dell’olio per figgere.

Friggete gli strufoli nell’olio bollente, poi scolateli e fate asciugare l’olio in eccesso.

Quado avrete terminato la frittura, preparate il miele. In una padella versate il miele e 1/2 cucchiaio di zucchero (fate sciogliere sul fuoco dolce).

Aggiungete a questo punto pian piano tutti gli struffoli e mescolate delicatamente per 6/7 minuti.

Una volta che saranno dorati e “mielosi” spegnete il fuoco e versate una manciata di codette colorate o gocce e scaglie di cioccolato. Sucessivamente poneteli direttamente nel piatto da portata o come ho fatto io ei vasetti monoporzione.

struffoli
struffoli in barattolo
P1230700

Se ti piacciono le mie ricette, iscriviti alla NEWLETTER, lascia qui la tua e-mail riceverai tutte le mie notizie comodamente nella tua posta elettronica!


Condividi sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »